Categorie
Articoli recenti

La finale degli Internazionali d’Italia

Team Bianchi Countervail

29 Giu La finale degli Internazionali d’Italia

C’è Stephane Tempier reduce dal ritiro con la Nazionale. Ci sono Marco Aurelio Fontana e Nadir Colledani ritemprati dal training camp in altura a Livigno. E c’è una Chiara Teocchi rigenerata dal periodo di allenamento in terra bergamasca. E’ un Team Bianchi Countervail al gran completo quello che sabato 30 giugno prenderà parte all’Alpago MTB Trophy, quarta e conclusiva prova di Internazionali d’Italia Series, in programma a Lamosano di Chies d’Alpago (Belluno). La gara Open – Junior femminile partirà alle 12:00, la prova Open maschile alle 15:00.

Marco Aurelio Fontana morde il freno in visto del rientro in gara: “Ci siamo allenati molto bene in altura, la condizione è migliorata. Non corro da molto, mi aspetto di essere fresco e di disputare una buona gara. La finale di Internazionali sarà l’inizio del tour de force che ci porterà fino al Mondiale, avremo tante opportunità da qui alla fine dell’anno ma confidiamo di partire già bene, magari salendo sul podio“.

Come Fontana, anche Nadir Colledani è reduce dal training camp di Livigno: “Arrivo da un periodo di intenso allenamento in altura, credo di aver lavorato bene e di aver risolto del tutto il problema fisico che mi ha condizionato a maggio. Sono pronto per questa serie di gare molto importanti e confido di arrivare al campionato italiano al 100 per cento della condizione. Per questo, la preparazione in altura continuerà anche dopo la gara di Chies d’Alpago“.

Preparazione intensa anche per Stephane Tempier, reduce da un training camp con la Nazionale francese: “Torno a gareggiare dopo un mese di stop dalle corse e un ritiro di tre settimane con la Nazionale. Ho buone sensazioni, sarà importante ritrovare il ritmo e gli automatismi in vista della gara di Coppa del Mondo in programma la prossima settimana in Val di Sole“.

Avvicinamento diverso alla prova di Chies d’Alpago per Chiara Teocchi: “Nelle ultime settimane sono stata a casa dividendomi fra allenamenti impegnativi e la serenità che mi hanno dato la famiglia e gli amici. Mi sento bene, pronta ad affrontare questo mese molto importante e il cammino che ci porterà fino al Mondiale. Mi aspetto una buona prestazione a Chies d’Alpago, difficile puntare in alto nella generale avendo saltato una prova, ma il podio è possibile. Un risultato positivo mi darebbe anche morale in vista delle prossime gare all’estero“.

Bianchi equipaggia il team Elite-Under 23 con due modelli top di gamma in carbonio con geometria racing: la rivoluzionaria Methanol CV e la Methanol 29.1 Full Suspension.
comunicato stampa Team Bianchi Countervail
No Comments

Post A Comment